Sei qui: Home Programma 2013 Ospiti 2013 Massimo Donati

Massimo Donati PDF Stampa E-mail

Donati

Massimo Donati “Diario di spezie” ed. Mondadori

Quale oscuro legame unisce Luca Trevisan, cuoco famoso, esperto di spezie, e Andreas Dürren-Fischer, celebre restauratore di quadri fiamminghi? Luca e Andreas appartengono a due mondi diversi, l'arte e la cucina, e hanno due caratteri opposti: tanto timido e impacciato il primo, quanto sicuro di sé e mondano il secondo.
E tuttavia, quando Luca conosce Andreas pensa sia arrivato finalmente il momento per dare una svolta alla propria carriera. L'invito del restauratore a seguirlo in un breve giro di incontri professionali in Germania gli offrirebbe, infatti, l'occasione di trovare nuovi clienti e abbandonare il ristorante di provincia che gli garantisce una vita tranquilla, ma che lo costringe anche a sacrificare le sue più alte ambizioni professionali.
Nonostante le resistenze della moglie, Luca accetta la proposta, ma non sospetta che dietro l'affabilità del restauratore si nascondano segreti inconfessabili e un passato impossibile da dimenticare.
In viaggio con Andreas fra i fitti boschi della Germania e le montagne dell'Austria, Luca verrà trascinato in un gorgo che minaccia di distruggere ogni sua certezza obbligandolo a compiere scelte atroci. Unico appiglio per mantenere la lucidità, il diario dove da anni annota osservazioni sulle spezie e sulla preparazione delle ricette.
Ma c'è un uomo che segue Luca e Andreas da lontano: un ispettore "a caccia di fantasmi", in lotta da anni con un complicato caso internazionale e che, per uno strano gioco d'incastri, sarà forse l'unica persona in grado di salvare Luca...
Massimo Donati mostra, al suo esordio, una sorprendente forza narrativa: all'abilità nel dare forma a psicologie inquietanti unisce la sicura capacità di proiettarci in un vero e proprio set cinematografico. Diario di spezie è un thriller in cui il fascino dell'arte si mescola ai profumi e alle prelibatezze dell'alta cucina, riuscendo al contempo a restituirci uno sguardo dolente e disincantato sulle profondità oscure dell'animo umano.


Massimo Donati è nato a Milano nel 1973. Dopo una laurea in Fisica, ha lavorato per alcuni anni presso il Consiglio Nazionale delle Ricerche e ha frequentato la Scuola di Cinema, Televisione e Nuovi Media di Milano. È autore di cinema e di teatro. Nel 2006 ha vinto il Premio Solinas Giallonero con il soggetto cinematografico dal quale ha poi tratto questo romanzo.