Sei qui: Home Programma 2013 Ospiti 2013 Fulvio Panzeri

Fulvio Panzeri PDF Stampa E-mail

Panzeri

Fulvio Panzeri – Cristo e la donna. Un inedito del 1943-1944. A cura di Fulvio Panzeri ed.Interlinea
Tra il 1943 e il 1944 Giovanni Testori, da sempre affascinato dal teatro popolare delle compagnie “scarrozzanti” per i paesi della Lombardia, scrive uno dei suoi primi testi teatrali, Cristo e la donna: tre atti in cui si ritrova l’idea del teatro che da rappresentazione si fa vita e coinvolge gli spettatori. In un’avvertenza iniziale infatti Testori auspica per il suo testo non una rappresentazione in teatro, ma lungo le strade, come avveniva per le sacre rappresentazioni. È una religiosità inquieta, drammatica, quella che interessa a Testori che, con questo testo teatrale, finora inedito, compie il primo “corpo a corpo” letterario con la figura di cristo, nella certezza che «Cristo è Dio che ha fatto irruzione nel fallimento».


Fulvio Panzeri
Collabora a vari quotidiani e riviste. Si occupa criticamente, in particolare, della “nuova” narrativa italiana, con antologie e saggi critici, nonché di autori quali Pier Vittorio Tondelli e Giovanni Testori, dei quali ha curato l’edizione delle “opere complete” nei Classici Bompiani.
Tra i suoi saggi: Guida alla lettura di Pasolini (Mondadori, 1988), I nuovi selvaggi sulle condizioni del narrare oggi (Guaraldi, 1995), Coro degli irreparabili. Topografie testoriane (1997). Con Generoso Picone è autore del libro-intervista, Tondelli. Il mestiere di scrittore (1993, 2001). Nel 1999 è uscito da Pequod, Senza rete, una serie di conversazioni con gli scrittori di oggi e nel 2003, Vita di Testori (Longanesi). Ha curato per Guaraldi i volumi su Tondelli, Rimini vent’anni dopo e Riccione e la riviera vent’anni dopo (2005). Il suo primo libro di poesie, L’occhio della trota è stato pubblicato da Guanda nel 2000.
Per Interlinea ha curato nel 2009 la raccolta di racconti Playstation, caffettiere e altri racconti. Gli oggetti della nostra storia.