Sei qui: Home Programma 2012 Ospiti 2012 Laura Bosio

Laura Bosio PDF Stampa E-mail

Laura Bosio

 

Laura Bosio - Le notti sembravano di luna ed. Longanesi

Caterina Guerra ha dieci anni e un sogno: correre in bicicletta come i campioni del Giro.
Vive nell'Italia del boom, in una piccola città della pianura vicino a un fiume.
Ma lei non sa che in quel periodo per le donne è quasi impossibile diventare corridori.
O forse preferisce ignorarlo, perché solo in sella si sente davvero felice.
L'appartamento in cui abita, angusto e periferico, è aperto su cortili, cantine, orti e strade
che portano al fiume e che rappresentano le sue vie di fuga.
Di fronte alla casa c'è la fabbrica dove suo padre lavora come caporeparto:
un lavoro di cui è orgoglioso ma che non lo rallegra.
La sera Caterina lo vede mentre si sfoga, da uomo silenziosamente fantasioso qual è, facendo
solitari comizi dal balcone di casa. Nemmeno l'ambiente famigliare sembra rasserenarlo,
soprattutto a causa della moglie: bella, inquieta, ambiziosa, eccessiva in tutto.
La vita della bambina e della sua famiglia continua apparentemente sempre uguale fino a che,
nell'estate del 1964, un evento interrompe quel mondo prodigioso e a tratti anche crudele,
insieme al sogno di Caterina di diventare corridore...
"Le notti sembravano di luna" è la storia di un'infanzia, raccontata con le parole e
l'energia di quel tempo della vita; un romanzo che con tratti sapienti esercita una
puntigliosa e impertinente anatomia di un mondo senza mai rinunciare all'immaginario e
alle suggestioni della favola.




Bio
Laura Bosio nasce a Vercelli il 10 maggio 1953. Nel 1977, con una tesi sulla storia del cinema, si è laureata in Lettere moderne all'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano.
Il suo romanzo d'esordio, I dimenticati, pubblicato nel 1993, ha ricevuto nel 1994 il Premio Bagutta nella sezione Opera Prima. Nel 1997 pubblica Annunciazione, vincitore del Premio Moravia raccogliendo un ampio consenso di critica. Sono seguiti: Le ali ai piedi (Mondadori 2002), Teresina. Storie di un'anima(Mondadori 2004) e Le stagioni dell'acqua (Longanesi 2007 - finalista premio Strega).
Del 2008 la nuova edizione di Annunciazione. Storia di una fascinazione (Longanesi).
Per la collana "I Mistici" di Leonardo-Oscar Mondadori ha curato l'antologia La ricerca dell'impossibile. Voci della spiritualità femminile, dedicata all'esperienza mistica, filosofica e spirituale delle donne nella letteratura. Nel 2007, con Le stagioni dell'acqua, è finalista nel Premio Rapallo Carige per la donna scrittrice e nel Premio Stresa di Narrativa.
È autrice del soggetto e coautrice della sceneggiatura del film Le acrobate (1997), diretto da Silvio Soldini.